Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘tutto il resto’ Category

Una volta c’erano Matteo Cappereo :-), Gastone Bubbone e Mariarosa Rugosa; adesso i nuovi Sgorbions si trovano su Facebook!
Kemal Cakar, Mo Ment, Seyhun Can e suo cugino Derek Tan, il simpaticissimo Ben Gentile e il fastidioso Emmo Roides, e infine Pierre Codio e Dee O’carroll.

Forse Judy dovrebbe conoscere lui

Altri qui.

Annunci

Read Full Post »


Campi in salita dentro hangar aeroportuali, reti in discesa alte dodici metri, colli snodabili.

Altre qui.

Read Full Post »

Manca poco a Pasqua e questi sono i miei regali per voi:

– Iniziamo subito con “All that remains” degli Hari And Aino da Stoccolma: canzoncina 100% pop e video 100% vinteig. [via]

– Qualcuno con le uova faceva i gusci d’ovo fritti, John Lamourrane ci costruisce statuette.

– Quanti minuti preziosissimi perdete ogni volta per districare le cuffiette che avete messo in tasca e si sono attorcigliate con un nodo a gassa d’amante doppia? Questo coso vi farà risparmiare un sacco di tempo che potrete utilizzare per controllare quali siano l’auricolare R e quello L prima di infilarveli nelle orecchie.– Berreste da una tazza di tè nella quale la regina si sta facendo un pediluvio? Io sì!!!

– Concludo con Nat Jenkins, ottimo cantante, nonchè testimonial di Bad Attitude Craft Beer!

Read Full Post »

• Questa settimana sto ascoltando molto Plastic Beach dei Gorillaz: un bordello di ospiti a caso (Lou Reed, Mark E. Smith, un paio di Clash, Gruff Rhys, Snoop Dogg…) e tre o quattro pezzi veramente belli.

• Magari non hanno grandi idee musicali, ma i video degli Ok Go sono sempre apprezzabili.

Questi rigori sono al limite del regolamento?!?!?! A me sembrano un po’oltre il regolamento. E sembrano anche un po’idioti…

• Se non fosse per l’errore, sarebbe il miglior calembour di sempre… [via]

• Credo che questo sia il giochino più scemo e insieme inquietante mai visto.

Read Full Post »

• Cosa pensereste di un gruppo che fa un album di cover di gente come Velvet Underground, Kinks, Pink Floyd, David Bowie, Sex Pistols, Beatles, Pet Shop Boys? Probabilmente, direte, o è un gruppo leggermente presuntuoso, oppure sono dei ragazzini che aspirano al massimo a suonare alla festa del paese.
Gli Hot Rats, due terzi (o quarti?) dei Supergrass, l’hanno fatto con Nigel Godrich. Ascoltatevi “Turn ons” e ditemi se avete cambiato idea.

• Quest’uomo ha fatto una specie di costruzione pop-up di Lego. Al confine tra architettura, pazzia e genialità.

• Questa immagine rappresenta quali parti del corpo sono le più citate nelle canzoni di diversi generi musicali.

Cliccateci sopra per vedere meglio se nel vostro genere preferito si parla di più di culi, ginocchia, orecchie o bocche. A quanto pare nessuna canzone su femori o reni.

• Un bell’album garage rock è una delle mie prime soddisfazioni musicali del 2010. Si tratta di Hippies degli Harlem (e… no, non sono di NYC, ma di Austin, Texas) e uscirà ad aprile, anche se già si trova in giro nei soliti posti.
Ecco “Someday Soon”.

• E per finire… un link! Su Fancy Fast Food potete imparare a trasformare Chicken McNuggets, patatine fritte e un’insalata di McDonald’s in questo:

Magari farà ancora schifo, ma almeno si presenta bene!

Read Full Post »

In questo post si parla delle mie due passioni principali: la birra e la musica (non sempre e necessariamente in questo ordine).
Beer Advocate, magazine birrario e sito di beer rating, e la Suburban Home Records, etichetta indipendente di Denver, hanno partorito questa collaborazione un po’anomala, ma neanche troppo.
Il progetto prevede la possibilità di scaricare gratuitamente 22 canzoni della casa discografica e l’acquisto di questa fantastica maglietta.

Mi piace il parallelo tra birre artigianali e musica indipendente: così come le prime si contrappongono agli spesso orrendi prodotti industriali, le etichette indipendenti forniscono un’ottima alternativa a quanto propongono le major o per lo meno possono essere una valida opportunità per i musicisti.
Non ho la più pallida idea di chi siano le canzoni della compilation, ma tanto è aggggratis e qualche mega di spazio nel disco rigido non si negano a nessuno!
Download

Aaaaahh!!!! Se solo inventassero un modo per scaricare la birra agggratis…

Read Full Post »

20 album per dieci anni. 20 album consumati dal 2000 al 2009.
Un solo album per gruppo/cantante.

01. The Libertines – Up the bracket (2002)
Una canzone: Time for heroes
02. The Strokes – Is this it (2001)
Una canzone: Hard to explain
03. Arctic Monkeys – Whatever people say I am, that’s what I’m not (2006)
Una canzone: A certain romance
04. Black Rebel Motorcycle Club – BRMC (2001)
Una canzone: Whatever happened to my rock ‘n roll (Punk Song)
05. Littl’ans – Primitive world (2008)
Una canzone: Did you hide from Saturday night?
06. Franz Ferdinand – Franz Ferdinand (2004)
Una canzone: The dark of the matinee
07. Gogol Bordello – Gypsy Punks: underdog world strike (2005)
Una canzone: Mishto!
08. Le Luci della Centrale Elettrica – Canzoni da spiaggia deturpata (2008)
Una canzone: Nei garage a Milano nord
09. Offlaga Disco Pax – Socialismo tascabile (Prove tecniche di trasmissione) (2005)
Una canzone: Kappler
10. The White Stripes – White Blood Cells (2001)
Una canzone: Hotel Yorba
11. Bugo – Dal lofai al cisei (2002)
Una canzone: Pasta al burro
12. Kings of Leon – Youth and Young Manhood (2003)
Una canzone: California Waiting
13. Interpol – Turn on the bright lights (2002)
Una canzone: Say hello to the angels
14. Babyshambles – Shotter’s Nation (2007)
Una canzone: French dog blues
15. My Vitriol – Finelines (2001)
Una canzone: The gentle art of choking
16. Beirut – Gulag Orkestar (2006)
Una canzone: Gulag Orkestar
17. The Vines – Highly Evolved (2002)
Una canzone: Mary Jane
18. The Spinto Band – Nice and Nicely Done (2005)
Una canzone: Crack the whip
19. Amy Winehouse – Back to black (2006)
Una canzone: You know I’m no good
20. Supergrass – Road to Rouen (2005)
Una canzone: St. Petersburg

Read Full Post »

Older Posts »