Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2009

Per un gruppo musicale le possibilità  di farsi conoscere al pubblico sono ormai illimitate e alla portata di tutti. Diventa però difficile colpire efficacemente l’orecchio dell'”utilizzatore finale” [cit.] di musica, emergendo al di sopra delle altre proposte.
Alcuni modi per attirare l’attenzione sulla propria band:
– dedicarsi a tempo pieno a risse e scandali per finire sui tabloid;
– fidanzarsi con qualcuno/a che scrive su NME;
– infilare un proprio pezzo come colonna sonora di qualche spot pubblicitario;
– scegliersi un nome fighissimo.
I Bombay Bicycle Club hanno scelto l’ultima opzione.
Non so perchè, ma quando ho sentito il nome mi è piaciuto e mi ha incuriosito moltissimo.
E dopo essermi procurato il loro debut album “I Had the Blues But I Shook Them Loose” la mia curiosità è stata ripagata ampiamente.
I quattro londinesi non avranno fatto un album che cambierà la storia della musica, ma qualcosa di buono lo hanno prodotto.
In ordine casuale mi ricordano:
– la voce di Paul Banks degli Interpol;
– i molto rimpianti My Vitriol;
The Maccabees.

Vi è mai capitato di scoprire un buon gruppo solo grazie al loro buon gusto nello scegliersi il nome?

Bonus: Bombay Bicycle Club – Lamplight

Annunci

Read Full Post »

Fatto 30 facciamo 31

Ero rimasto fermo a Rai4…

Da corriere.it

Read Full Post »

noodle kebab

Per iniziare (di nuovo) la dieta ho scelto un prodotto che, appena l’ho visto sugli scaffali del supermercato, non ho potuto fare a meno di comprare. Inizialmente avevo sperato che fosse un kebab disidratato, ma pare che non l’abbiano ancora inventato (se mi ruberanno l’idea chiederò i diritti d’autore o almeno una fornitura a vita).
Quindi ho acquistato i miei noodles al gusto di kebab (riquadro in alto a sinistra) e me li sono preparati.
L’aspetto non è proprio invitante (foto in alto a destra), ma già l’odore speziato richiama la salsa piccante tipica del kebab. Dopo avere aggiunto acqua bollente non è che l’aspetto migliori di molto (foto in basso a sinistra), ma almeno affiorano in superficie i noodles e dei pezzi di verdura non facilmente identificabili.
Il tutto viene guarnito da una bustina di salsa chili in dotazione alla confezione che ha l’unico scopo di coprire tutti gli altri sapori.
In questo modo si maschera l’assenza totale della carne! Infatti leggendo la lunga  lista degli ingredienti, non riesco a trovare qualcosa che assomigli alla carne di agnello.

In realtà nel contenitore c’erano delle cose che potevano vagamente assomigliare alla carne, ma a questo punto non voglio sapere cosa fossero!

Abbinamento consigliato: Irn-Bru o, meglio ancora, Braulio o Montenegro per coadiuvare la digestione fin dall’inizio.

Le altre puntate qui.

Read Full Post »

La Irn-Bru (pronunciata come iron brew) è la bevanda più popolare della Scozia (dopo il whisky) e non potevo quindi esimermi dall’assaggiarla, anzi dal degustarla!

Aspetto: colore arancione brillante, limpido, schiuma bianca con bollicine molto fini, abbondante perlage.
Olfatto: caramello, spezie e agrumi.
Gusto: la prima cosa che colpisce il palato è l’abbondante frizzantezza. Le bollicine sono seguite da una base molto dolce e da un gusto che secondo me è identico a quello dello sciroppo che usano per fare i ghiaccioli rossi. Quelli del discount però.
Abbinamento suggerito: patatine cheese and onion.
Prezzo: circa 1,5 euro al litro

Giudizio complessivo: vagamente potrebbe ricordare anche l’inarrivabile Gingerino, se solo non fosse così esageratamente dolciastra. Dopo pochi sorsi diventa stucchevole e sembra davvero di bere lo sciroppo del discount.

irnbru

Read Full Post »

Pubblicità progresso

Read Full Post »

Visto che qui si contano i giorni e le settimane e a volte c’è il rischio di confondersi, per non sbagliare ho deciso di associare a ogni giorno una canzone.
Però sono in difficoltà!!! Non mi viene in mente nessuna canzone per il mercoledì!
Aiutatemi!!!

Lunedì: The Boomtown Rats – I Don’t Like Mondays
Martedì: The Rolling Stones – Ruby Tuesday
Mercoledì: (…)
Giovedì: David Bowie – Thursday’s Child
Venerdì: The Cure – Friday I’m in love
Sabato: The Litt’lans – Did you hide from Saturday night?
Domenica: Morrissey – Everyday Is Like Sunday
Bonus: The Beatles – 8 Days a week

Ovviamente le scelte potevano essere numerosissime, ad esempio per il sabato sono stato tentato di mettere “Saturday Night” di Whigfield!!! Ve la ricordate?

Si accettano suggerimenti anche per gli altri giorni…

Read Full Post »